CURA DEL TATUAGGIO

OK, vi siete appena fatti il vostro bellissimo tatuaggio, ed ora?

Appena si esce dal tattoo shop la responsabilità della cura del tatuaggio è vostra, il tatuatore ha fatto il suo lavoro ed ora sta a voi curarlo nel migliore dei modi.

Se durante la fase di ricerca del vostro tatuatore preferito avete fatto i “compiti a casa” e avete scelto un professionista, sarà lui stesso a darvi indicazioni dettagliate per la migliore cura del vostro tatuaggio.
Un tatuatore esperto vuole che il suo lavoro guarisca bene tanto quanto lo volete voi, se non addirittura di più, e vi darà i consigli migliori.

Detto questo, ogni tatuatore ha il suo metodo particolare ed i suoi criteri per la perfetta guarigione del vostro tatuaggio, non preoccupatevi se questi ultimi differiscono da tatuatore a tatuatore, li hanno già provati sulla loro pelle ed è nel loro interesse che il tatuaggio guarisca al meglio.

Qui di seguito noi di Traditional Tatto It vi proponiamo un piccolo “bigino”, una miniguida sulle procedura più comune per la cura del vostro tatuaggio.

  • LE PRIME ORE:  le primissime ore dopo la seduta sono le più importanti, il tatuaggio è stato appena fatto ed è una ferita aperta che va difesa e riparata dall’attacco di batteri e sporcizia. Solitamente il tatuatore applica una garza o la pellicola sul vostro tatuaggio, consigliando di tenerla dalle 2 alle 24 ore.

Ci sono 2 scuole di pensiero, chi usa la pellicola e chi la garza medica, ascoltate il vostro tatuatore e seguite i suoi consigli su quanto tempo tenere la fasciatura.

  • RIMOZIONE BENDAGGIO: appena arrivati a casa, passato il tempo consigliato dal vostro tatuatore, è ora di rimuovere la benda.
    Armatevi di carta assorbente, acqua calda ed un sapone neutro.
    Per prima cosa lavatevi le mani con il sapone neutro, eliminando così i batteri, tamponate la garza con acqua tiepida per rimuoverla più facilmente, in modo che non si attacchi alla pelle, e gettate la benda usata!
  • LAVAGGIO: con acqua tiepida pulite delicatamente il vostro tatuaggio usando le mani, non strofinate e non usate spugne, rovinerebbero il lavoro. Fate dei movimenti circolari ed eliminate le traccie di sangue, plasma od il colore in eccesso.
    Usate un po’ di sapone neutro e non mettete il tatuaggio direttamente sotto il flusso dell’acqua, è ancora fresco e si può rovinare facilmente.
    Una volta lavato, tamponate il tatuaggio con della carta assorbente per asciugarlo, sempre senza strofinare, poi lasciatelo asciugare all’aria per 10-20 minuti.
  • APPLICARE LA CREMA: è ora di applicare la crema sul vostro tatuaggio, solitamente si usa il bepanthenol, oppure un prodotto aftercare consigliato dal vostro tatuatore.
    Applicatene una piccola quantità, in modo da lasciar brillare il vostro tatuaggio, e continuate massaggiare con movimenti circolari finchè non si è assorbito.
    Non usate troppo prodotto, si rischia di soffocare il tatuaggio e non farlo respirare.
    Ogni volta che lavate il vostro tatuaggio ripetete il procedimento, 2-3 volte al giorno per 3-5 giorni.
    Alcuni usano la vaselina, ma molti tatuatori la sconsigliano poiché contine petrolio, che rovina il tatuaggio, chiedete consiglio al vostro tatuatore.
  • CONTINUARE LA CURA: continuate il procedimento di lavaggio e crema finchè il tatuaggio non è completamente guarito.
    Solitamente il tempo varia dalle 2 alle 6 settimane, dipende dalla zona e dal tipo di tatuaggio, continuate il trattamento 3 volte al giorno per tutto il tempo necessario ed avrete un tatuaggio perfettamente guarito.

Ora passiamo ad alcuni consigli generali da tenere a mente durante la cura del vostro tatuaggio!

  • NON grattatevi: evitate di grattarvi o togliere le croste dal tatuaggio, è un modo sicuro di rovinarlo. In fase di guarigione pruderà e vedrete formasi crosticine, è assolutamente normale, in fondo è pur sempre una ferita!
    Non preoccupatevi anche se vedrete staccarsi dei pezzetti di pelle colorata, anche questo fa parte del processo di guarigione.
  • Evitate il sole: il sole è il nemico principale di un tatuaggio durante la fase di guarigione, i raggi ultravioletti rovinano i pigmenti e fanno invecchiare il tatuaggio precocemente.
    Durante il primo mese evitate il contatto diretto col sole ed evitate lampade, una volta guarito il tatuaggio continuate comunque a proteggerlo con una crema solare almeno di valore 30.
  • Niente mare e piscina: sempre durante la fase di guarigione evitate bagni al mare o in piscina, il sale ed il cloro aggrediscono il tatuaggio e lo rovinano, ed una pelle troppo umida rischia di gonfiarsi e far rimarginare male il tatuaggio stesso. Evitate anche di farvi il bagno in vasca, una doccia va benissimo!

Questa è solo una miniguida generale sulla cura del vostro tatuaggio, naturalmente i bravi tatuatori sono in grado di darvi consigli specifici, dritte e prodotti apposta per il vostro tatuaggio, fidatevi di loro.

In questo articolo abbiamo voluto racchiudere un po’ di quello che sappiamo dalle nostre esperienze e parlando con chi fa questo mestiere.

Per qualsiasi dubbio o per integrare informazioni  siamo sempre disponibili qui sotto nella sezione commenti!

Al prossimo articolo!
Un saluto dallo staff di Traditional Tattoo It

TD_728x90