FABIO, CORRADO, FRANCESCA : LADIES & GENTS TATTOO PARLOUR

“As ancient as time, as modern as tomorrow”

Tornano le interviste di Traditional Tatto It!

Questa settimana siamo stati a Sesto S Giovanni e siamo andati a trovare i ragazzi del Ladies & Gents Tattoo Parlour.

ladies e gents

Loro sono Fabio Scala, Corrado Carnevali e Francesca Zigrino, e ci hanno accolto nel loro studio per passare una giornata all’insegna di tattoo e chiacchere.

Studio che parla da sé già al primo impatto: si ha l’impressione di tornare indietro nel tempo, l’ingresso è arredato come un salotto anni 40 , con una moltitudine di tavole dei grandi maestri del traditional appese alle pareti. Una massiccia scrivania funge da reception e una porta divide la sala d’attesa dall’area di lavoro, dove ogni tatuatore ha la sua stanza, perfettamente attrezzata secondo i canoni igienici del tatuaggio moderno.
Conosciamo ora meglio chi lavora qui da Ladies & Gents Tattoo Parlour:

il primo che ci racconta di sé è Fabio, il proprietario dello shop:

è dal 2001 che ho intrapreso questa professione, sono sempre stato capace di disegnare e grazie ai consigli di Angelo Colussi ho iniziato ad impegnarmi seriamente. Importante è stata la mia esperienza a Londra, dove ho vissuto per 2 anni e dove ho conosciuto la mia compagna. Lavoravo in un tattoo shop in Candem Town, che faceva principalmente walk in, dove ho imparato sia a gestire il mestiere che a gestire la clientela. Tornato in Italia ho chiesto a tutti gli studi di Milano, ma gli spazi erano già presi ed il lavoro poco. Ho deciso così di aprire un negozio tutto mio, anche per sfuggire all’atmosfera milanese, che dopo l’esperienza di Londra mi restava un po’ stretta. Ho trovato un annuncio di affitto qui a Sesto e ho preso un spazio, che era a 100 metri da dove siamo adesso, ho tirato su il mio shop e ho lavorato da solo, poi ho avuto un apprendista per un paio d’anni. Ora mi sono trasferito nella sede attuale e collaboro con 2 grandi professionisti.”

Corrado è uno dei 2 professionisti che collaborano con Fabio, ed è il suo turno di dirci come è approdato al Ladies & Gents Tattoo Parlour:

“Ho iniziato a tatuare 5 anni fa, ma è da 6 che ho avuto la folgorazione. Avevo prenotato un tatuaggio da Stizzo, e lì ho avuto l’illuminazione: mi sono imposto un anno di disegno forzato e di studio del tatuaggio tradizionale, e grazie ai consigli dello stesso Stizzo  e dei tatuatori della scuola genovese, tra qui ringrazio tantissimo Tamma, ho iniziato a produrre le prime tavole e successivamente ho fatto i primi esperimenti con le macchinette sui miei “amici-cavia”. Ho iniziato a lavorare in uno shop a Monza per poi aprire insieme ad un amico un negozio a Cologno, ma dopo un anno notavo che l’ambiente non mi stimolava. Tra le varie amicizie ho conosciuto Fabio in convention, e ci siamo trovati in sintonia quasi subito, così da Giugno sono fisso qui allo studio.”

Mentre Corrado ci racconta il suo background Francesca è impegnata nell’altra stanza con un cliente, appena si libera si unisce ai colleghi e ci racconta la sua storia:

Ho conosciuto Fabio ad una tattoo convention ad Amsterdam, ero apprendista da un tatuatore e lui aveva lo stand di fianco al mio. Chiaccherando con lui ho preso i suoi contatti e ho prenotato un tatuaggio, e parlando ho trovato posto come sua apprendista. E’ stato un apprendistato tosto ed intenso: la sera, a negozio chiuso, tatuavo amici e parenti, mentre durante l’orario di esercizio guardavo cosa faceva Fabio, studiavo sui libri e mi allenavo a migliorare il disegno e lo stile, capendo cosa mi piaceva e cosa no in un tatuaggio. E’ stato un periodo intensissimo, e un grazie particolare va al mio ragazzo che mi ha dato fiducia e mi ha spinto ad intraprendere la professione, sostenendomi sempre. Ora ho il mio posto qui allo studio, ma l’apprendistato non finisce mai! Sono stata molto fortunata, non è facile trovarsi dopo un anno e mezzo a lavorare in uno studio di questo livello con artisti come Fabio e Corrado, e questa è una spinta a continuare  ad impegnarmi e a crescere.”

Tutti e tre i ragazzi eseguono tatuaggi in stile tradizionale, e con i loro stili danno un impronta caratteristica allo studio. Questa è una cosa che in Italia non è scontata, infatti ci raccontano Fabio e Corrado:

quando uno dei tatuatori non è disponibile il cliente viene affidato ad un altro di noi: questo non è uno sbolognare una grana! Il cliente viene affidato ad un altro perché  siamo consapevoli che ognuno di noi tre è in grado di svolgere un ottimo lavoro e di soddisfare le richieste. In Italia il cliente è diffidente rispetto a queste situazioni, mentre invece all’estero è assolutamente normale, questo perché chi si tatua conosce lo studio ed il livello degli artisti che ci lavorano dentro, ed è informato su quello che andrà a tatuarsi e con chi.”

Il  tenere un certo standard poi è anche uno stimolo per i ragazzi, si instaura una sorta di sfida a livello amichevole tra di loro, ognuno si sforza di dare il massimo e di eseguire ottimi pezzi, che soddisfino il cliente ed il tatuatore.

Fabio è IL tradizionale: linee solide, spesse, tatuaggi di grande impatto e che si notano già da metri di distanza, i giusti colori e soggetti classici, sia della tradizione occidentale che orientale.
Corrado è più essenziale, più vicino allo stile newyorkese e di brooklin.
Francesca ha uno stile più fine, con tratti più leggeri e più decorazioni, ma state sicuri che tutti e tre sanno esattamente come si fa un tradizionale!

La professionalità si vede anche quando lo studio decide di NON eseguire un tatuaggio: per esempio faccia, mani e collo sono zone che non vengono tatuate a meno che il cliente abbia già un numero significativo di tatuaggi. Anche per i minorenni ha una politica ben precisa, non si tatuano.

Questo è anche un modo per diffondere la cultura e l’etica del tatuaggio ed educare il cliente che spesso, soprattutto in Italia e nell’ambito del tatuaggio commerciale, non si rende bene conto di cosa andrà ad imprimersi sulla pelle.
Con la diffusione dei reality sui tattoo molta più gente è attratta da questa arte, ma non è informata come dovrebbe: Fabio pensa che “se fossero fatti bene avrebbero le carte in regola per aprire scenari interessanti, e far scoprire a tanti quello che è una passione, non una moda.”, anche Francesca ci spiega che: “avrebbero più senso se spiegassero la cultura che sta dietro ai tatuaggi, invece per come sono concepiti è solo un commercializzare il tatuaggio alla massa.”

Potremmo stare ancora ore a parlare con i ragazzi, che hanno un sacco di cose da raccontarci, ma vi lasciamo il compito di chiedergliele voi stessi quando andrete a farvi tatuare da loro. Se volete un tatuaggio senza tempo, un classico, e volete respirare un atmosfera diversa dal “solito” tattoo shop, passate al Ladies & Gents Tattoo Parlour e controllate di persona i loro lavori!
Occhio però a non salpare con la prima nave in arrivo appena usciti dallo shop, visto che un pezzo di porto si è ancorato davanti ad un marciapiede si Sesto S Giovanni!

Alla Prossima con altre interviste e altre storie!

Al prossimo articolo!
Un saluto dallo staff di Traditional Tattoo It

Info

LADIES & GENTS TATTOO PARLOUR

VIALE ITALIA 996, 20099 SESTO SAN GIOVANNI ( MI)

Tel : 02 49796404

http://www.ladiesandgentstattooparlour.com

Facebook: https://www.facebook.com/ladiesandgentstattoo

TD_728x90

Copyright Traditional Tattoo It
© RIPRODUZIONE RISERVATA