O’REILLY E LA MACCHINETTA PER TATUAGGIO

1891, Samuel O’Reilly è intento a studiare i disegni  di una “penna” trasferente, inventata nel 1876 da Thomas Edison.

Questa “penna” era stata costruita come oggetto per poter replicare documenti scritti: in base al principio elettrico dell’elettromagnetismo essa , grazie ad un pennino in movimento, effettuava una serie di buchi sul foglio da copiare, mentre un piatto rotante con dell’inchiostro trasferiva la traccia su di un nuovo foglio.

Già con questa breve spiegazione si intuisce come la macchinetta originale per tatuaggio inventata da O’Reilly si basi sullo stesso movimento, ma in questo caso l’ago della “penna” inietta l’inchiostro nel derma, lo strato sottostante l’epidermide.

o reallyQuesta prima macchinetta era però basata su di un movimento rotatorio. Questo perché egli si basò sul primo prototipo di “penna” brevettato da Edison, che già nel 1877 modificò progettandone una versione elettromagnetica e non rotativa. Le modifiche di O’ Reilly riguardavano soprattutto l’aggiunta di un serbatoio per l’inchiostro e un tubo per il pennino ridisegnato in modo da poter essere utilizzata sulla pelle.

Da qui in poi la macchinetta rotativa per tatuaggi ha subito relativamente poche modifiche.

O’ Reilly è quindi comunemente riconosciuto come il “padre” della machinetta per tatuaggi, ed il primo che ne ha depositato il brevetto.

wagnerNel 1904 Charles Wagner ottenne il brevetto per una tattoo machine basata sul movimento elettromagnetico, non più rotatorio. Questa era già più simile al disegno della macchinetta odierna: era presente uno swich on/off, che interrompeva il flusso magnetico della bobina fermando di conseguenza il pennino e migliorava il serbatoio dell’inchiostro.

watersAndando avanti con gli anni si arriva al 1929 a Detroit, dove Percy Waters brevetta il design a doppia bobina che oggi è comunemente conosciuto ai più. Le due bobine sono in linea all’interno della struttura, lo switch on/off si può selezionare col dito e gli aghi sono costruiti in modo da bucare gli stencil di plastica applicati su chi si voleva far tatuare.

Per quasi 50 anni questa macchinetta è stata usata da vari tatuatori, ed è stata una delle prime ad essere effettivamente commercializzata in maniera proficua.

Carol NightingaleNel 1979 si ha una nuova miglioria nel design, grazie a Carol Nightingale, che aggiorna la macchinetta a doppia bobina.

Sino ad oggi quindi non si ha avuto un design “standard” uguale per tutte le macchinette, in quanto i tatuatori tendono a personalizzare il proprio strumento e a d adattarlo alle proprie esigenze. Sia in America che in Europa ci sono molti artigiani che continuano a migliorare il design con soluzioni alternative ed all’avanguardia.

Se si vogliono classificare questi strumenti si hanno quindi 2 famiglie: le macchinette rotative e quelle elettromagnetiche, tra cui quelle a doppia bobina sono le più diffuse.

La prima è rimasta praticamente inalteratata rispetto all’idea originale di O’ Reilly, sebbene gli anni l’abbiano migliorata e resa moderna: un motore elettrico fa muovere l’ago su e giù, permettendone il funzionamento.

Quella elettromagnetica fa muovere il sistema di aghi grazie appunto al campo magnetico,  modificandone l’intensità si può scegliere la velocità del movimento dell’ago e operare diversi setting.

Con questo articolo abbiamo voluto darvi una breve infarinatura sulla storia delle macchinette per tatuare, senza approfondire le differenze tra una rotativa ed una elettromagnetica e quale sia la più adatta per lo stile traditional. Queste decisioni le lasciamo a chi fa questo lavoro e che sicuramente ha più esperienza di noi. Personalmente chi vi scrive ha tatuato una rosa fatta con una elettromagnetica ed un veliero fatto con una rotativa, tutt’e due eseguiti  “ad hoc”!

Al prossimo articolo!
un saluto dallo staff di Traditional Tattoo It

TD_728x90

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...